Pad difettosi e memoria GDDRX6 troppo calda – allarme silicone sulla GeForce RTX 3080, RTX 3080 Ti e RTX 3090.

Oggi prendiamo una MSI Suprim X come esempio concreto, ma come è noto il problema affligge praticamente tutte le schede su base RTX 3080 e 3090, sia stock che custom. Questo perchè, se il pad ha già un punto debole nella sua composizione di fabbrica, è noto che quando la memoria GDDR6X scalda e l’uso intensivo si uniscono, allora possono arrivare i problemi, dei grossi problemi ! Non c’è nemmeno bisogno di fare il mining, bastano il rendering o il folding, basta gaming e streaming per compromettere una di queste schede.

Guardando ora la prima immagine, vediamo delle tracce molto fotogeniche di liquido sulla ram di questa MSI GeForce RTX 3080 SUPRIM 10 GB, quasi perfetta come nelle più belle demo RTX di NVIDIA. Brilla e riflette tutto intorno. Solo che non è acqua, ma silicone puro, e in quantità enormi.

Cosa succede effettivamente ai Pad ?

La maggior parte dei pad molto morbidi contengono molto silicone come materiale di base, che viene poi mescolato con riempitivi speciali che forniscono la conduttività termica specifica e le proprietà di adattamento alla forma, nonché i ritardanti di fiamma. La consistenza dipende da molti fattori, naturalmente, e non dipende solo dal contenuto del pad ma anche dal suo processo di fabbricazione per quanto riguarda il grado di durezza e il contenuto di silicone alla fine. Ci sono anche tamponi senza silicone, quelli fatti di un polimero con un basso modulo di elasticità, quelli con un supporto di fibra di vetro o di gomma (vedi le “briciole” di Laird’s o Ziitek) o i tamponi come prodotto non rinforzato, che sono più simili a una pasta molto viscosa e possono quasi essere manipolati e modellati come plastilina.

Dal momento che i moduli di memoria non hanno un sotto-riempimento, troppa pressione è estremamente dannosa e, nel peggiore dei casi, può anche causare lo strappo dei pad di saldatura.

E il fatto che si debbano usare pad così morbidi è dovuto agli alti intervalli di tolleranza delle schede, specialmente con l’altezza del pacchetto con la GPU. Questo è spesso più alto (perché è curvo) di quello che doveva essere e quindi anche gli spazi tra la memoria e il dissipatore variano molto da scheda a scheda. Questo è il motivo per cui i produttori ora usano questi cuscinetti ultra-morbidi in uno spessore molto maggiore di quello che il caso ideale richiederebbe in realtà. Se la flessione aumenta con il tempo, viene mantenuto un contatto termico, e nel caso opposto tutto si comprime e lo spreme via. SPREME nel vero senso della parola, perché la resistenza della massa delle pastiglie più economiche non è particolarmente stabile e il materiale di base (cioè il silicone) è praticamente spremuto. Ciò che rimane sono le particelle di riempimento, che poi si induriscono e si possono anche strappare.

Ma cosa succede effettivamente sulla mia SUPRIM? Quando il tampone ha iniziato a trasudare, la temperatura della memoria è aumentata significativamente. Il contatto termico diminuisce significativamente anche dopo che il silicone liquido è evaporato e la RAM si scalda continuamente.

Naturalmente, questo è un processo graduale durante settimane o forse anche mesi, il cui ritmo dipende anche dal comportamento degli utenti. Sfortunatamente, più lungo e intenso è il lavoro, più velocemente le pastiglie si spurgano. In primo luogo, il silicone (come si può vedere nelle foto) si raccoglie tra il pad e le due superfici di contatto ed è ancora trattenuto dai bordi sporgenti e un po’ più alti. Anche ora, le temperature della GDDR6X sono più alte di quelle rispetto alla prima accensione (circa 10 gradi in più).

Alla fine si esaurirà e allora inizierà anche lo stress termico sulla memoria. Le temperature della GDDR6X salgono fino a 110 gradi e poi inizia già il thermal throttling. Questo costa molto in termini di prestazioni e può anche essere registrato con strumenti adeguati. Nell’immagine qui sotto possiamo già vedere la seconda fase, dove il silicone, che ha eccellenti proprietà di scorrimento, si diffonde lentamente sul dissipatore. Ci sono stati anche casi in cui il silicone colava verso il basso verso lo slot PCIe quando la scheda era montata verticalmente (riser) e compromettendo significativamente la funzionalità. Anche ignorando le temperature, presto vi accorgerete e addirittura vedrete che qualcosa non va, anche senza smontare.

Ho già parlato con MSI di questo problema, che è anche già noto alla fabbrica. Tuttavia, la maggior parte dei casi di RMA finora (secondo MSI) sono probabilmente la colpa dei miners che hanno addirittura rimosso i pad trasudanti e li hanno sostituiti con pad presumibilmente migliori (e quindi purtroppo anche più duri). Secondo loro a causa di queste sostituzioni, potrebbe succedere esattamente quello che ho scritto sopra sulle saldature: la memoria si dissalda o si incrina.

L’immagine qui sotto mostra i pad originali MSI su una normale scheda cliente che non è stata utilizzata per il mining. Questo tipo di cosa non dovrebbe accadere, tuttavia, e costituisce un legittimo caso di RMA.

Soluzione in vista?

MSI sta attualmente scambiando attivamente i pad e cercando alternative valide per la produzione di massa. Colmare gli 1,5-2 mm con pad piuttosto secchi, che sono solo 3 W/mK e che NVIDIA compra da Laird, per esempio, non è nemmeno una soluzione, perché non sono adatti al montaggio a macchina sui cooler custom nelle classi di prestazioni migliori. I cuscinetti più costosi sono una soluzione, ma essendo più duri espongono al rischio rottura i chip e le saldature.

Come attuali acquirenti di una scheda del genere, dovreste farvi prendere dal panico o potete stare tranquilli? Né l’uno né l’altro, perché potete anche verificare voi stessi se il comportamento di raffreddamento è peggiorato. Se è così, dovreste prendere la via dell’RMA, perché il processo di disintegrazione è irreversibile.

 

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi...

Lascia un commento

Bisp&d s.r.l. - Computer e Internet a Piombino
Logo
Reimposta Password
Confronta articoli selezionati
  • Totale (0)
Confronta
0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: